default-logo

Aggiornamento dei modelli per successione e volture

successione

dichiarazione di successione

Aggiornamento dei modelli per successione e volture

Dal 21 ottobre 2019 l’Agenzia delle Entrate ha provveduto all’aggiornamento dei modelli per successione e volture.

Il modelli di dichiarazione di successione e domanda di volture catastali con le relative istruzioni e le specifiche per la trasmissione telematica sono scaricabili dal sito dell’agenzia delle entrate al seguente link

L’utilizzo dei nuovi modelli sarà obbligatorio a partire da 60 giorni dalla pubblicazione, quindi a partire dal 21 dicembre 2019.
Fino al 21 dicembre 2019 è possibile utilizzare i vecchi modelli.

L’AdE precisa che si dovrà continuare a utilizzare il modello 4 per le successioni aperte prima del 3 ottobre 2006 o per apportare modifiche o sostituire dichiarazioni già presentate con questo modello.

Cos’è la successione

In caso di decesso del contribuente, entro 12 mesi dalla data di decesso, che solitamente coincide con l’apertura della successione, chi ne ha diritto deve presentare la dichiarazione di successione.

La dichiarazione può essere presentata dal contribuente tramite i servizi telematici oppure tramite un intermediario abilitato o direttamente presso l’ufficio competente dell’Agenzia delle Entrate.

Chi deve presentare la dichiarazione di successione

Hanno diritto a presentare la dichiarazione di successione:

  • gli eredi, i chiamati all’eredità e i legatari (purché non vi abbiano espressamente rinunciato o – non essendo nel possesso dei beni ereditari – chiedono la nomina di un curatore dell’eredità, prima del termine previsto per la presentazione della dichiarazione di successione) o i loro rappresentanti legali
  • i rappresentanti legali degli eredi o dei legatari
  • gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta
  • gli amministratori dell’eredità
  • i curatori delle eredità giacenti
  • gli esecutori testamentari
  • i trustee.

Se più persone sono obbligate alla presentazione della dichiarazione è sufficiente presentarne una sola.

Contribuenti esonerati

Non c’è obbligo di dichiarazione se l’eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto e l’attivo ereditario ha un valore non superiore a 100.000 euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari. Queste condizioni possono venire a mancare per effetto di sopravvenienze ereditarie.

Modalità di presentazione

La dichiarazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente.

La  dichiarazione di successione e domanda di volture catastali dal 1 gennaio 2019 deve essere presentata esclusivamente per via telematica.

Se il defunto risiedeva all’estero ma in precedenza aveva risieduto in Italia, la dichiarazione di successione deve essere presentata all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate della zona nella quale aveva la residenza e se non si conosce l’ultima residenza del de cuius, la dichiarazione va presentata alla Direzione Provinciale di Roma.

Possono essere richieste copie conformi della dichiarazioni presentate recandosi in qualsiasi ufficio  dell’AdE.

By :
Comments : 0
About the Author

Leave a Reply

*